Robassomero nel tempo

Cerca nel sito
Cerca nel sito

Vai ai contenuti

I personaggi

LA STORIA

"ALLA RICERCA DELLE RADICI"
(Progetto attuato dall'Amministrazione comunale nel 2008)

Giorgio Benedetto fece parte, nel 1602, del Collegio legale dell'Università di Torino.

Giovenale Bonino fu membro del Senato di Nizza. Morì nel 1833.

Don Francesco Marchisone (19/01/1833 - 29/03/1966) , parroco della Comunità dal 1920 al 1966, durante un rastrellamento, nell'agosto 1944, rifiutò di collaborare con i nazifascisti per la cattura dei partigiani del posto. Fu, quindi, tradotto in carcere insieme alle madri dei ricercati e ad altri robassomeresi "presi a caso". Il 28 febbraio del 1979, il Comune gli ha intitolato una via.



Teofilo Casale, maestro elementare, (18/12/1897 - 17/05/1969), ha svolto la sua quarantennale opera educativa nel Canavese, nel Ciriacese e, naturalmente, a Robassomero che, in segno di riconoscenza, ha intitolato a lui una via nella Zona Industriale.


Alfieri Giacotto (30/03/1912 - 03/12/1998) sindaco del Comune dal 1951 al 1956 e dal 1960 al 1975, socio rifondatore del locale Gruppo Alpini, ebbe la felice intuizione di far costruire la Zona Industriale del Colombè che occupa circa 1.600 addetti. A lui si deve anche la costruzione di Corso Italia, arteria di collegamento tra la Direttissima Torino-Lanzo e il Canavese. Nel 1999 il Comune gli ha intitolato una via.

Remo Casale (06/03/1927 - 08/02/2005) medico condotto. Si laureò in Medicina e Chirurgia a Torino il 3 luglio del 1956. Specializzato in Cardiologia ed in Malattie dell'apparato respiratorio, fu ininterrottamente medico di base nel nostro paese fino al 30 giugno del 1995. A coronamento del suo impegno professionale e sociale la comunità, nella seduta consiliare del 6 ottobre 1995, volle riconoscere ufficialmente il suo quarantennale operato di "medico di tutti" e rendere, così, doveroso omaggio ad una " figura amata da tutta la popolazione che è parte della storia del Comune.
Il suo archivio custodisce le foto di Robassomero antica che, per gentile concessione della moglie Sig,ra Angela, arricchiscono questo sito.

ROBASSOMERO DI UNA VOLTA
VAI ALLE FOTO


***


Torna ai contenuti | Torna al menu